In Sicilia si trova il Borgo più bello d’Italia del 2016: Sambuca

Posted by on Mag 2, 2016 in Uncategorized | Commenti disabilitati su In Sicilia si trova il Borgo più bello d’Italia del 2016: Sambuca

La Sicilia è un’isola nota in tutto il mondo per le sue numerose bellezze naturalistiche, ma anche per le sue città e i suoi paesi ricchi di storia e di beni culturali. Anche se in tutta Italia sono presenti tanti borghi degni di menzione, e soprattutto di una visita, è l’isola siciliana che da tre anni a questa parte riesce a fregiarsi di un importante riconoscimento. Si tratta del titolo di “Borgo più bello d’Italia”, che per il 2016 è andato di nuovo, come per il 2015 e il 2014, ad un comune siciliano. L’anno scorso era Montalbano Elicona; due anni fa si è trattato di Gangi; per il 2016 ad essere prescelto è stato Sambuca, che si trova nella Valle del Belice. Sambuca si trova quasi a pari distanza da tre delle principali città dell’isola, ovvero Palermo, Agrigento e Trapani; le sue origini pare debbano essere cercate molto indietro nel tempo e sono arabe. A fondarla infatti fu un emiro di nome Zabut che qui costruì un maestoso castello che oggi però non esiste più; sulle fondamenta della fortezza di Zabut è stata infatti in seguito eretta una chiesa, che purtroppo è stata danneggiata nel corso di un terremoto e ora è in fase di restauro. La testimonianza più evidente della fondazione saracena resta oggi nel centro della città, un intricato dedalo di piccole vie strette e di cave sotterranee estremamente peculiare e affascinante. Sambuca è nota anche per le numerose chiese che ne costellato l’intrico urbano; alcune di esse sono diventate dei musei. Per chi ama l’archeologia, Sambuca cela molti tesori: i resti di un antico acquedotto romano e l’area archeologica di Monte Adranone. Ovviamente nei dintorni del paese non mancano scorci di rara bellezza: il lago Arancio e la riserva naturale di Monte Genuardo. Per chi viene a visitare Sambuca quindi ci sono moltissimi spunti di interesse, non ultimi gli ottimi vini e il delizioso cibo locale. Infatti le campagne intorno al centro abitato sono ricche di vigneti e oliveti, e di aziende agricole che permettono delle degustazioni dei loro prodotti. Non stupisce dunque che molti abbiano deciso di acquistare i vetusti edifici del centro di Sambuca per venire ad alloggiare qui, e che un imprenditore abbia deciso di dare vita ad una sorta di albergo diffuso creando una catena di piccoli bed & breakfast per alloggiare i turisti. Per questi, e per molti altri motivi, Sambuca è stato definito il Borgo più bello d’Italia. La nomina e la premiazione sono avvenuti nella puntata del giorno di Pasqua del noto programma di Rai Tre “Alle falde del Kilimangiaro” condotto da Camilla Raznovich; in paese c’è stata una grande festa anche se a dire il vero Sambuca non è nuova a riconoscimenti televisivi. Già l’anno scorso infatti aveva vinto nell’ambito della trasmissione di Rai Due “Mezzogiorno in famiglia”. Il sindaco di Sambuca, Leo Ciaccio, si è detto molto soddisfatto di questo insigne riconoscimento ricevuto, ma di essere consapevole anche che questo ora rappresenta un impegno per l’amministrazione, che deve fare in modo che la città resti sempre all’altezza della fama che si è conquistata. Sambuca non è stato votata solo da una giuria popolare ma anche da un team formato da esperti; d’altro canto è noto come la Sicilia sia lo scrigno di innumerevoli tesori architettonici, urbanistici e artistici, di cui Sambuca non rappresenta che uno dei tanti.